Il proprio luogo

Buona mattinata amici miei, un’altra settimana è arrivata e io sono ancora senza computer. I giorni di agonia sembravano passati, ma era solo un’illusione. Nuovi giorni di sfiga sono all’orizzonte.
PC per favore, torna da me!
Non pensavo, che l’assenza di un elettrodomestico, come il personal computer potesse essere tanto angosciante. L’ho sempre dato per scontato, come se la presenza di quell’oggetto inanimato fosse scontato. Una presenza fissa e viva allo stesso tempo, ma non è così. Gli oggetti possono rompersi è inevitabile.
Sfortuna a parte, continuo a scrivere! Ho appena concluso le prime
Continue reading “Il proprio luogo”

Terzo passo: scrivere il soggetto/canovaccio

Rieccomi qui dopo una settimana. Le mie speranze di riavere il pc cominciano a scarseggiare.
La sfiga continua a perseguitarmi, i pezzi da sostituire non arrivano e l’unica cosa certa è il lavoro che si accumula insieme all’ansia.
Allo stesso tempo, però sono felice, il mio romanzo sta lievitando, anche fin troppo. Lo so avevo detto che stavo scrivendo l’ultimo capitolo, ma in realtà era il penultimo (l’ho scoperto solo due sere fa)… mi divertirò un sacco a tagliare quando farò la revisione, perciò miei lettori cavia siete avvisati, il romanzo è agli sgoccioli! Continue reading “Terzo passo: scrivere il soggetto/canovaccio”

Secondo passo: i personaggi

Un po’ di tempo fa ho introdotto il concetto di casting, ma oggi voglio approfondire meglio questo passaggio. I personaggi sono i veri protagonisti della storia, che ci accingiamo a raccontare, ma devono essere delle persone reali, vive e piene di sentimento. Bisogna ricordarsi che non sono dei feticci inanimati, ma hanno un’anima e cosa più importante da non dimenticare, loro saranno i nostri amici per molto, molto tempo. Per mesi o anni ci accompagneranno durante le nostre giornate senza tregua e lunghe notti. Continue reading “Secondo passo: i personaggi”