Alcool, droga e scrittura

L’altro giorno leggendo le dichiarazioni del regista Lars Von Trier dopo la disintossicazione: “Non so se riuscirò a fare altri film e questo mi preoccupa”, mi sono letteralmente imbufalita.

E basta con questo cliché trito e ritrito. Per creare devi per forza drogarti e alcolizzarti? Continua a leggere “Alcool, droga e scrittura”

Lettori cavia #parte 1

Figura del lettore cavia e punti di forza

Bene, bene questo articolo è dedicato a tutti i lettori cavia del mondo, ma soprattutto ai miei e agli aspiranti scrittori che ne vorrebbero uno, ma che non sanno a chi chiedere.

Per Prima Cosa

I lettori cavia devono essere persone fidate e dovete avere un’altissima stima nei loro confronti, o rischierete di perdere delle ottime amicizie o compagni di vita.
Innanzittutto volevo ringraziare i miei di lettori cavia: Nicolas (amore mio), Veronica, Elisa, Irene e Flavia. Ognuno di voi è speciale e unico. Grazie a voi posso ogni volta tirare le somme e rendermi conto di quanto io sia cresciuta.

Continua a leggere “Lettori cavia #parte 1”

Dodici anni di errori e di continui tentativi

I miei primi passi dal fumetto al racconto

Penna Blu ha lanciato una sfida: raccontate i vostri insuccessi e i vostri errori nella scrittura, che voglio raccogliere con questo post.

Innanzitutto voglio precisare che avendo solo 25 anni, non posseggo un grande bagaglio di esperienze, che invece posseggono molti altri blogger. Con questo non voglio dire che siete vecchi, pensate a me, che pur essendo giovane li porto malissimo! Sciatica, ginocchio gonfio, chissà perché poi, tiroidite di Hashimoto, asma etc. etc.; non voglio mica annoiarvi con le mie disavventure mediche, perciò comincerò a ripercorrere il mio percorso “letterario”, ma si fa per dire!

Continua a leggere “Dodici anni di errori e di continui tentativi”