Armonia dei sensi

Un romanzo, un racconto o semplicemente una storia necessitano di equilibrio, ma il raggiungimento di tale armonia non è cosa semplice. Oh, non lo è mai!

Riuscire a trovare un punto di incontro tra personaggi, stile, ritmo è un’affare vero e proprio. L’insoddisfazione che ti accompagna mano nella mano è una vera bestia che non si vuole staccare. Anzi, pretende sempre di più, però, allo stesso tempo, ti sprona a fare sempre meglio, ma non sempre. Il più delle volte ti butta a terra e ti calpesta, facendoti dubitare sull’importanza e sulla genuinità del tuo lavoro.
Riuscire a raggiungere l’equilibrio potrebbe essere anche facile e semplice, ma la sapete una cosa? Il lavoro più duro, doloroso e difficile è mantenere l’equilibrio! Provate a immaginarvi di essere degli equilibristi. Dovete percorrere un lungo percorso su un filo sottilissimo con il solo aiuto di un bastone, il vento vi soffia contro e di lato per farvi cadere e sotto di voi il vuoto. La vita, il lavoro e tutto ciò che vi circonda è il vento. La meta è il vostro sogno: la scrittura e il bastone è la votra tenacia. Certo bisogna avere coraggio a non guardare nel baratro sotto di voi, altrimenti cadrete o perderete il bastone e cadrete.

L’equilibrista è pazzo?

Certo bisogna essere coraggiosi per continuare a mettere un piede davanti all’altro, ma quel piccolo uomo lassù continua a farlo. Non cerca la gloria, forse, ma non è detto. Quello che cerca è l’equilibrio tra i propri sogni e la vita reale che lo circonda.
E l’equilibrio o armonia è il segreto per concludere ogni progetto, che sia scrivere il tuo ultimo romanzo o che tu finisca di disegnare il tuo ultimo fumetto.

Equilibrio, coraggio e costanza

Questo è il mix vincente per portare avanti qualsiasi tipo di progetto. Certo non sono nessuno per dirvelo, ma forse potrò spronarvi almeno un pochino e aiutare me a scolpire queste stesse parole nella mia anima; tendo spesso e volentieri a dimenticarmene.
Devo avere coraggio, non devo desistere o avere paura.
Costanza, continuità, senza fermarsi mai. Solo scrivendo o disegnando si può migliorare.
Equilibrio, sia emotivo, familiare che lavorativo. Sembrano cose stupide o non attinenti, ma gli stati d’animo sono i peggiori nemici di noi stessi. Possono farci auto-sabotare, anche incosciamente, e bloccarci. Insidie su insidie. Trappole su trappole. Il lavoro del creativo è assai difficile. Non sono tutte rose quelle che si vedono! Quello, che però vorrei sottolineare, è una cosa che io tendo a far passare in secondo piano: la salute e sbaglio!
La salute è un fiore delicato. Va curato, nutrito e potato, perché se appassisce… Son cavoli e l’immaginazione, la creatività, la reattività se ne vanno a farsi benedire e quando te ne accorgi, bhé è troppo tardi per rimediare. Sayonara, asta la vista baby!

Quindi?

Mantenere un equilibrio armonioso con noi stessi è l’impresa più difficile di tutte. Gli incidenti capitano, certo, ma bisogna battere il ferro finché è caldo. Non lasciatelo raffreddare perchè una volta perso il proprio equilibrio è molto più difficile recuperarlo. Un’impresa titanica, oserei dire, ma allora perché arrivare a questo punto? Perché lasciarsi andare?
Non saprei dirlo, la vita è sempre piena di sorprese. Non ti aiuta per nulla, anzi.

Soluzione?

Non sono un venditore porta a porta e non posso offrirvi delle soluzioni, ma per me gestire lo stress accumulato è di vitale importanza e la risposta alle mie domande. Più sono serena e più ciò, che produco sarà migliore e non mi farà andare di corsa al bagno, causa dissenteria acuta. Si scusate per la visione, ma un po’ di ironia ci sta. 😀 Spero possiate apprezzarmi anche per questo mio lato fanciullesco e spontaneo.

Armonia

Un buon romanzo o storia, in generale, è armonioso quando l’autore ha raggiunto “l’armonia dei sensi”. Quando si è capaci di gestire il proprio tempo tra famiglia, amici, tempo libero, lavoro (ripeto lavoro) e scrittura, allora le nostre attività saranno produttive.

Bene tirate fuori i vostri materassini di yoga e insegnatemi qualche posizione. Ho bisogno di rilassarmi!
E voi come gestite lo stress quotidiano o avete già raggiunto il vostro equilibrio?

Annunci

4 thoughts on “Armonia dei sensi

  1. Ora sono in ferie, quindi preferisco non pensare allo stress. Anzi: solo nominarlo mi sta stressando!
    Però ti dico una cosa: io ho trovato l’equilibrio cercando di scrivere un pochino ogni giorno. La regolarità mi consente di andare avanti in modo piuttosto sereno. Cerco di non essere ossessiva, ma nemmeno fancazzista!

    Liked by 1 persona

  2. Una sorta di equilibrio l’ho raggiunto. Scrivo al mattino, molto prima che spunti il sole. Scrivo tutti i giorni. Cerco di mantenere la mente sgombra dai problemi, che pur ci sono, come per tutti. La scrittura in questo aiuta molto, ti cali in un’altro mondo, almeno per un po’, e non pensi al tuo. Certo, scrivere quando hai il cervello in salamoia non è facile, ma, lo dici bene, ci vuole equilibrio. 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...